IV Commissione - Resoconto di mercoledý 16 ottobre 2002

TESTO AGGIORNATO AL 17 OTTOBRE 2002


Pag. 43

SEDE CONSULTIVA

Mercoledì 16 ottobre 2002. - Presidenza del presidente Luigi RAMPONI. - Interviene il sottosegretario di Stato per la difesa Filippo Berselli.

La seduta comincia alle 14.20.

Ratifica Accordo Italia-Lettonia sullo sviluppo delle relazioni nel campo della cooperazione e dei contatti militari.
C. 3167 Governo.
(Parere alla III Commissione).
(Esame e conclusione - Parere favorevole).

La Commissione inizia l'esame.

Elettra DEIANA (RC), relatore, rileva che l'accordo tra Italia e Lettonia sulla cooperazione militare, sottoscritto il 20 febbraio 1998, si ispira, come altre analoghe intese stipulate con paesi ex comunisti, ai principi stabiliti nella Carta delle Nazioni Unite e in altri documenti di alto impegno politico che presiedono alle relazioni internazionali.
L'obiettivo di cooperazione militare rientra tra gli impegni comuni che coinvolgono entrambe le parti nei loro rapporti con l'Alleanza atlantica, in particolare nell'ambito del programma del Partenariato per la pace.


Pag. 44


Propone quindi di esprimere parere favorevole.

Il sottosegretario Filippo BERSELLI concorda con il relatore.

Nessuno chiedendo di intervenire, la Commissione approva la proposta di parere favorevole formulata dal relatore.

La seduta termina alle 14.25.

SEDE REFERENTE

Mercoledì 16 ottobre 2002. - Presidenza del presidente Luigi RAMPONI. - Interviene il sottosegretario di Stato per la difesa Filippo Berselli.

La seduta comincia alle 14.25.

Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sulla morte del militare Emanuele Scieri.
Testo unificato Doc. XXII, n. 2, Ruzzante, Doc. XXII, n. 5, Giuseppe Gianni e Doc. XXII, n. 6, Boato.
(Seguito dell'esame e rinvio).

La Commissione prosegue l'esame, rinviato, da ultimo, nella seduta del 17 luglio 2002.

Luigi RAMPONI, presidente, comunica che sono pervenuti il parere favorevole con osservazione della I Commissione ed il parere favorevole dalla II Commissione.

Giuseppe LUMIA (DS-U), relatore, non ritiene necessario recepire l'osservazione contenuta nel parere della I Commissione, non essendo comunque possibile derogare al segreto che copre gli atti delle indagini preliminari da parte di una Commissione d'inchiesta istituita con deliberazione monocamerale non legislativa. Peraltro, ritiene che i poteri conferiti all'istituenda Commissione siano sufficienti per lo svolgimento del compito ad essa affidato.
Propone quindi che la Commissione deliberi di riferire in senso favorevole all'Assemblea sul testo unificato in esame.

Nessuno chiedendo di intervenire, la Commissione respinge la proposta del relatore.

Luigi RAMPONI, presidente, essendo stata respinta la proposta del relatore di riferire favorevolmente sul provvedimento, nomina come nuovo relatore il deputato Lavagnini.

Roberto LAVAGNINI (FI) si riserva di formulare una proposta di relazione in altra seduta.

Roberta PINOTTI (DS-U) manifesta la costernazione dei deputati del suo gruppo per la incomprensibile reiezione della proposta del deputato Lumia di riferire in senso favorevole.

Roberto LAVAGNINI (FI) fa presente che, alla luce della presentazione all'autorità giudiziaria competente di una nuova denuncia da parte dei genitori di Emanuele Scieri, i deputati della maggioranza avrebbero ritenuto opportuno differire il voto sul conferimento del mandato al relatore a riferire in Assemblea, in attesa di valutare le eventuali iniziative che assumerà la magistratura.

Roberta PINOTTI (DS-U) ribadisce le perplessità del suo gruppo nei confronti dell'atteggiamento della maggioranza, che ritiene comunque non giustificato, alla luce del fatto che il provvedimento è da molto tempo all'esame della Commissione e che l'attività di inchiesta non costituirebbe un intralcio a quella della magistratura. Ritiene che non sussista alcun impedimento all'avvio di un'inchiesta volta ad accertare le motivazioni per cui accadono episodi come quelli che hanno condotto alla morte del militare Scieri.

Roberto LAVAGNINI (FI) precisa che la maggioranza non è contraria all'istituzione della Commissione d'inchiesta, ma


Pag. 45

ritiene opportuno attendere le iniziative che saranno assunte dalla magistratura a seguito della nuova denuncia sporta dai familiari di Emanuele Scieri.

Roberta PINOTTI (DS-U) osserva che l'accaduto fa seguito ad altri episodi dai quali traspare un comportamento poco lineare e coerente da parte della maggioranza, ricordando il voto contrario alla proposta di parere favorevole formulata dal deputato Pisa, in qualità di relatore sul decreto-legge recante la proroga degli organi amministrativi della Croce Rossa.

Giuseppe FALLICA (FI) condivide le osservazioni del deputato Lavagnini, ritenendo opportuno un ulteriore approfondimento sulla base delle iniziative che intraprenderà la magistratura dopo la denuncia presentata dai familiari dello Scieri.

Giuseppe GIANNI (UDC) si associa alle considerazioni del deputato Fallica.

Filippo ASCIERTO (AN) dichiara che il suo gruppo auspica che si faccia luce sulla vicenda e non si oppone all'istituzione della Commissione d'inchiesta sulla morte di Emanuele Scieri, che tra l'altro militava nelle fila di Alleanza nazionale. Assicura quindi l'impegno del suo gruppo per accertare la verità senza strumentalizzazioni di sorta.

Federico BRICOLO (LNP) si associa alle considerazioni svolte dagli altri deputati della maggioranza.

Luigi RAMPONI, presidente, rinvia il seguito dell'esame ad altra seduta.

La seduta termina alle 15.05.

INTERROGAZIONI

Mercoledì 16 ottobre 2002 - Presidenza del presidente Luigi RAMPONI. - Interviene il sottosegretario di Stato per la difesa Filippo Berselli.

La seduta comincia alle 15.05.

5-00954 Costa e Cossiga: Pensione privilegiata di invalidità per infermità contratte durante il servizio militare.

Il sottosegretario Filippo BERSELLI risponde all'interrogazione in titolo nei termini riportati in allegato (vedi allegato 1).

Giuseppe COSSIGA (FI), replicando, prende atto della risposta.

5-01298 Fluvi: Presunto utilizzo di un elicottero militare da parte di un membro del Governo.

Il sottosegretario Filippo BERSELLI risponde all'interrogazione in titolo nei termini riportati in allegato (vedi allegato 2).

Alberto FLUVI (DS-U), replicando, si dichiara parzialmente soddisfatto, ringraziando il rappresentante del Governo per la tempestività della risposta. Prende atto della smentita pubblicata sul quotidiano Il Tirreno, per altro a lui non nota al momento della presentazione dell'atto di sindacato ispettivo. Tuttavia non considera normale il fatto che un imprenditore atterri con un elicottero nei pressi dello stadio di Empoli, città dove non esiste un eliporto.

Luigi RAMPONI, presidente, dichiara concluso lo svolgimento delle interrogazioni all'ordine del giorno.

La seduta termina alle 15.20.

UFFICIO DI PRESIDENZA INTEGRATO DAI RAPPRESENTANTI DEI GRUPPI

L'ufficio di presidenza si è riunito dalle 15.20 alle 15.25.


Pag. 46

COMITATO RISTRETTO

Istituzione dell'Ordine del Tricolore.
C. 577 Lavagnini, C. 741 Angela Napoli, C. 1711 Biondi, C. 1975 Lupi, C. 1997 Amato e C. 2015 Catanoso.

Il Comitato ristretto si è riunito dalle 15.25 alle 15.50.

AVVERTENZA

Il seguente punto all'ordine del giorno non è stato trattato:

COMITATO RISTRETTO

Interventi in favore dei cittadini italiani vittime delle persecuzioni naziste.
C. 2577 Olivieri, C. 2586 Rivolta e C. 2646 Lucidi.

ERRATA CORRIGE

Nel Bollettino delle Giunte e delle Commissioni parlamentari n. 228 del 15 ottobre 2002, alla pagina 128, seconda colonna, le parole «, unitamente alla relazione alternativa» sono soppresse.