I Commissione - Resoconto di marted́ 13 maggio 2003


Pag. 18

COMITATO PERMANENTE PER I PARERI

Martedì 13 maggio 2003. - Presidenza del presidente Pierantonio ZANETTIN.

La seduta comincia alle 11.50.

Legge comunitaria 2003.
C. 3618/A.
(Parere all'Assemblea).
(Esame emendamenti e conclusione - Parere).

Il Comitato inizia l'esame.


Pag. 19

Pierantonio ZANETTIN, presidente, dichiara in sostituzione del relatore che gli emendamenti contenuti nel fascicolo n. 1 non presentano profili problematici che investano questioni di competenza legislativa ai sensi dell'articolo 117 della Costituzione.
Formula quindi la seguente proposta di parere:
sugli emendamenti trasmessi dall'Assemblea:

NULLA OSTA

sugli emendamenti contenuti nel fascicolo n. 1.

Nessuno chiedendo di intervenire, il Comitato approva la proposta di parere del relatore.

Decreto legge 45/2003: Disposizioni urgenti relative all'UNIRE e alle scommesse ippiche.
C. 3916/A, approvato dal Senato.
(Parere all'Assemblea).
(Esame emendamenti e conclusione - Parere).

Il Comitato inizia l'esame.

Giulio SCHMIDT (FI), relatore, dichiara che gli emendamenti contenuti nel fascicolo n. 1 non presentano profili problematici che investano questioni di competenza legislativa ai sensi dell'articolo 117 della Costituzione.
Formula quindi la seguente proposta di parere:
sugli emendamenti trasmessi dall'Assemblea:

NULLA OSTA

sugli emendamenti contenuti nel fascicolo n. 1.

Nessuno chiedendo di intervenire, il Comitato approva la proposta di parere del relatore.

Decreto legge 50/2003: Disposizioni urgenti in materia di bilanci degli enti locali.
C. 3905/A, approvato dal Senato.
(Parere all'Assemblea).
(Esame emendamenti e conclusione - Parere).

Il Comitato inizia l'esame.

Pierantonio ZANETTIN, presidente, dichiara in sostituzione del relatore che gli emendamenti contenuti nel fascicolo n. 1 non presentano profili problematici che investano questioni di competenza legislativa ai sensi dell'articolo 117 della Costituzione.
Formula quindi la seguente proposta di parere:
sugli emendamenti trasmessi dall'Assemblea:

NULLA OSTA

sugli emendamenti contenuti nel fascicolo n. 1.

Nessuno chiedendo di intervenire, il Comitato approva la proposta di parere del relatore.

Modifiche al codice di procedura penale concernenti la Corte di Cassazione.
Nuovo testo C. 2754-bis Pecorella.
(Parere alla II Commissione).
(Esame e conclusione - Parere favorevole con osservazione).

Il Comitato inizia l'esame.

Pierantonio ZANETTIN (FI), relatore, illustra il contenuto della proposta di legge risultante dallo stralcio deliberato dall'Assemblea della Camera degli articoli da 1 a 5 della proposta di legge C. 2754: quest'ultima, infatti, si componeva di un Capo I riguardante le modificazioni relative al processo civile - ora proposta di legge C. 2754-ter -, di cui la Commissione ha deliberato di sospendere l'esame in attesa che la commissione ministeriale incaricata della riforma del codice di procedura civile concluda i suoi lavori, e di un Capo II riguardante le modificazioni relative al processo penale - ora proposta di legge


Pag. 20

C.2754-bis - di cui la Commissione giustizia ha avviato l'esame.
Il nuovo testo, risultante dalle modifiche approvate da ultimo nella seduta del 6 maggio 2003, modifica alcune disposizioni del codice di procedura penale relative alla Corte di Cassazione; attraverso alcune specifiche e limitate modifiche di norme processuali penali si intende snellire ed alleggerire le funzioni attualmente svolte dalla Corte medesima.
Evidenziata l'opportunità di specificare all'articolo 7, capoverso, comma 1, secondo periodo, ai fini di una maggiore certezza normativa, in quali ipotesi il presidente della Corte di cassazione, qualora rilevi una causa di inammissibilità, possa assegnare il ricorso ad apposita sezione anziché alle singole sezioni competenti, propone di esprimere parere favorevole con osservazione (vedi allegato 1).

Il Comitato approva la proposta di parere formulata dal relatore.

Modifica della Tabella A allegata alle norme di attuazione, di coordinamento e transitorie del codice di procedura penale.
C. 3575, approvato dal Senato.
(Parere alla II Commissione).
(Esame e conclusione - Parere favorevole).

Il Comitato inizia l'esame.

Giampiero D'ALIA (UDC), relatore, illustra il contenuto della proposta di legge, approvata dal Senato, che si propone di porre rimedio ai gravi disagi derivanti dalla individuazione, ai sensi dell'articolo 11 del codice di procedura penale, della Corte d'appello di Palermo come ufficio giudiziario competente in relazione ai procedimenti penali e civili riguardanti i magistrati del distretto di Corte d'appello di Cagliari e ai procedimenti di equa riparazione per violazione del termine ragionevole del processo.
Le gravi difficoltà per magistrati, parti, testimoni residenti in Sardegna, di natura logistica e finanziaria, derivanti dei problematici collegamenti con Palermo, hanno suggerito di introdurre una modifica alla tabella A allegata alle norme di attuazione, coordinamento e transitorie del codice di procedura penale; tale modifica prevede l'individuazione delle distretto di Corte d'appello di Roma, al posto di quello di Palermo, come ufficio competente in relazione ai citati procedimenti penali e civili.
Il provvedimento introduce anche una norma transitoria prevedendo la competenza della Corte d'appello di Roma solo per i procedimenti civili e penali iniziati dopo l'entrata in vigore del provvedimento.
Non essendovi nulla da osservare relativamente ai profili di competenza della Commissione, propone di esprimere parere favorevole (vedi allegato 2).

Il Comitato approva la proposta di parere formulata dal relatore.

La seduta termina alle 12.

SEDE REFERENTE

Martedì 13 maggio 2003. - Presidenza del presidente Donato BRUNO.

La seduta comincia alle 12.10.

Disposizioni di attuazione dell'articolo 122, primo comma, della Costituzione.
C. 3599 Governo, approvato dal Senato.
(Rinvio del seguito dell'esame).

Donato BRUNO, presidente, nessuno chiedendo di intervenire, rinvia il seguito dell'esame ad altra seduta.

La seduta termina alle 12.15.

ATTI DEL GOVERNO

Martedì 13 maggio 2003. - Presidenza del presidente Donato BRUNO.

La seduta comincia alle 12.15.


Pag. 21

Schema di decreto legislativo di recepimento della direttiva 2000/43/CE del Consiglio del 29 giugno 2000 che attua il principio della parità di trattamento fra le persone indipendentemente dalla razza e dall'origine etnica.
Atto n. 216.
(Rinvio del seguito dell'esame).

Donato BRUNO, presidente, nessuno chiedendo di intervenire, rinvia il seguito dell'esame ad altra seduta.

La seduta termina alle 12.20.

AUDIZIONI INFORMALI

Martedì 13 maggio 2003.

Audizione del dottor Giancarlo Galliena, rappresentante della Fondazione Franco Verga, nell'ambito dell'esame delle proposte di legge C. 1238 Pisapia, C. 1554 Trantino e C. 1738 Soda concernenti norme in materia di protezione umanitaria e di diritto d'asilo.

L'audizione informale è stata svolta dalle 13 alle 13.25.