XIV LEGISLATURA

PROGETTO DI LEGGE - N. 741




        Onorevoli Colleghi! - A distanza di oltre cinquant'anni, appare opportuno conferire un tangibile riconoscimento ai combattenti sui fronti della seconda guerra mondiale, per colmare un vuoto nel nostro ordinamento, che ha trascurato gli opportuni riconoscimenti simbolici agli ex combattenti.
        La presente proposta di legge istituisce la nuova onorificenza relativa ai Cavalieri della patria.
        L'articolo 1, comma 1, della proposta di legge prevede l'istituzione dell'ordine dei "Cavalieri della patria", che vede come massima rappresentanza il Presidente della Repubblica.
        Organo dell'ordine sarà un consiglio composto da militari e da rappresentanti dell'Associazione nazionale combattenti e reduci, dell'Associazione nazionale mutilati ed invalidi di guerra e dell'Associazione nazionale vittime civili di guerra, i cui membri sono nominati dal Presidente della Repubblica, su proposta del Ministro della difesa. Le insegne simboliche dell'ordine sono una croce metallica ed un nastrino.
        I commi 6 e 7 dell'articolo 1 disciplinano i soggetti destinatari della legge: l'onorificenza è concessa con decreto del Presidente della Repubblica, su proposta del Ministro della difesa, ai combattenti dell'ultimo conflitto mondiale e della guerra di liberazione che siano stati decorati della croce al merito di guerra. L'onorificenza è, infine, concessa anche ai feriti, ai mutilati ed invalidi di guerra e civili di guerra, a condizione che usufruiscano di una pensione di guerra, ed ai congiunti dei caduti.




Frontespizio Testo articoli