XIV LEGISLATURA

PROGETTO DI LEGGE - N. 1997




        Onorevoli Colleghi! - Si ritiene doveroso presentare anche nella presente legislatura la seguente proposta di legge, già presentata nella XIII legislatura (atto Camera n. 904) in quanto l'attualità delle norme che detta è stata confermata proprio dal trascorrere del tempo, rendendo necessario un suo spassionato ma urgente esame.
        Con legge 18 marzo 1968, n. 263, è stato istituito l'Ordine di Vittorio Veneto, comprendente l'unica classe di cavaliere, per conferire la specifica onorificenza ai combattenti della guerra 1914-1918.
        In analogia a tale provvedimento la presente proposta di legge intende istituire l'Ordine dei Cavalieri della Patria per onorare i combattenti e i mutilati e invalidi civili di guerra di tutti i fronti del secondo conflitto mondiale.
        Lo Stato ha l'obbligo di dimostrare a quanti hanno compiuto il loro dovere il suo apprezzamento, rendendo omaggio non tanto a quei valori che attengono al concetto di guerra, quanto a quelli che esaltano l'umanità del sacrificio, dell'eroismo, della dedizione. E tale obbligo, per altro, non può essere cancellato dalle valutazioni che nel tempo scaturiscono dalle evoluzioni politiche né dall'esito delle guerre. I soldati del secondo conflitto mondiale, come quelli della guerra del 1914-1918, combatterono per la Patria e il loro sacrificio va quindi rispettato e riconosciuto.
        A questi princìpi aderiscono gli elementi di base della presente proposta di legge che conferisce l'onorificenza di Cavaliere della Patria - senza alcuna spettanza di carattere finanziario - ai combattenti e ai mutilati ed invalidi civili di guerra del conflitto 1940-1945, compresi coloro che operano sui fronti del nord e sud d'Italia.
        Si tratta di precise accorate istanze avanzate dai combattenti di tutti i fronti. E si tratta, del resto, di un atto che deve essere compiuto - come si è verificato in altre Nazioni - per realizzare una sempre più salda unione degli animi, nel nome d'Italia, in un prospettiva di progresso nella pacificazione, nella concordia e nell'amor di Patria.




Frontespizio Testo articoli