XIV LEGISLATURA

RELAZIONE - N. 2381 - 1645 - 1724-A




PARERE DELLA I COMMISSIONE PERMANENTE

(Affari costituzionali, della Presidenza del Consiglio e
interni)


              rilevato che la proposta di legge in esame tratta di materia rientrante nella potestà legislativa esclusiva dello Stato, ai sensi dell'articolo 117, comma 2, lettera a), della Costituzione, che attribuisce, tra l'altro, allo Stato la potestà legislativa esclusiva in materia di "politica estera e rapporti internazionali dello Stato",

          esprime

PARERE FAVOREVOLE
PARERE DELLA II COMMISSIONE PERMANENTE

(Giustizia)


PARERE FAVOREVOLE
PARERE DELLA VI COMMISSIONE PERMANENTE

(Finanze)


          La VI Commissione Finanze,

              esaminato il disegno di legge C. 2381, recante ratifica ed esecuzione dei Protocolli di attuazione della Convenzione internazionale per la protezione delle Alpi;
              evidenziata la necessità di salvaguardare l'ecosistema naturale delle Alpi e tutelare gli interessi economici e sociali delle popolazioni residenti nelle zone alpine;

              rilevata l'esigenza che l'attuazione dei Protocolli di cui si dispone la ratifica avvenga nel pieno rispetto delle competenze delle regioni e degli enti locali, come ridefinite alla luce della recente riforma del Titolo V della Costituzione;

              sottolineata l'opportunità di evitare che la previsione di cui all'articolo 14 del Protocollo "Trasporti", relativa alla possibilità di introdurre sistemi di tassazione volti a coprire i costi d'infrastruttura ed i costi esterni non si traduca in un aggravio del carico fiscale complessivo per i cittadini e le imprese;

              delibera di esprimere:

PARERE FAVOREVOLE
PARERE DELLA VII COMMISSIONE PERMANENTE

(Cultura, scienza e istruzione)


          La VII Commissione,

              esaminato il disegno di legge C. 2381, recante "Ratifica ed esecuzione dei Protocolli di attuazione della Convenzione internazionale per la protezione delle Alpi, con annessi, fatta Salisburgo il 7 novembre 1991", adottato quale nuovo testo base, e le proposte di legge ad esso abbinate,

              nel raccomandare al Governo di promuovere, anche in qualità di Presidente di turno della Conferenza delle Parti contraenti, le opportune intese tra le Parti e le iniziative necessarie per la tempestiva adozione di uno specifico Protocollo per la tutela delle popolazioni e della cultura alpina, in attuazione di quanto previsto dall'articolo 2, paragrafo 2, lettera a), della Convenzione,

              esprime

PARERE FAVOREVOLE



PARERE DELLA IX COMMISSIONE PERMANENTE

(Trasporti, poste e telecomunicazioni)


          La IX Commissione Trasporti, poste e telecomunicazioni,

              esaminato il disegno di legge C. 2381 recante: "Ratifica ed esecuzione dei Protocolli di attuazione della Convenzione internazionale per la protezione delle Alpi, con annessi, fatta a Salisburgo il 7 novembre 1991" e le abbinate proposte di legge,

              sottolineata la necessità che, in sede di attuazione delle misure previste dai protocolli di cui si dispone la ratifica, siano rispettate le competenze riconosciute alle regioni ed agli enti locali dal dettato costituzionale, come modificato dai recenti provvedimenti di riforma del Titolo V della Costituzione, in particolare per quanto riguarda la pianificazione degli interventi infrastrutturali di interesse regionale e locale;

              ritenuto, in particolare, che il "Protocollo nell'ambito dei trasporti", fatto a Lucerna il 31 ottobre 2000, presenti taluni profili problematici sotto il profilo della compatibilità con le norme costituzionali riguardanti il riparto di competenze tra Stato e Regioni e che, pertanto - ferma restando l'esigenza di un adeguato coordinamento in sede internazionale - sia opportuno un ulteriore approfondimento della materia;

              rilevato come l'esigenza di conservare e promuovere l'identità culturale e sociale delle popolazioni residenti nelle zone alpine e di evitare lo spopolamento di tali aree, comporti la necessità di mantenere adeguati standard di qualità dei servizi pubblici, con particolare riferimento al servizio svolto dagli uffici postali periferici, nonché di assicurare, attraverso un sufficiente livello di infrastrutturazione, la mobilità delle persone e delle merci;

              delibera di esprimere:

PARERE FAVOREVOLE

              con la seguente condizione:

              all'articolo 1, comma 1, sia soppressa la lettera i);

              e con la seguente osservazione:

              valuti la Commissione di merito l'opportunità di segnalare al Governo l'esigenza di avviare tutte le iniziative necessarie per giungere ad una rinegoziazione del Protocollo "Trasporti", al fine di contemperare l'obiettivo di proteggere l'ambiente alpino con quello di assicurare al paese un sistema di trasporto efficiente e moderno, che dia risposta adeguata alla domanda di mobilità posta dalla recente dinamica economica e sociale; in particolare, si segnala la necessità di rivedere il contenuto dell'articolo 11, comma 1, del Protocollo, laddove si stabilisce l'obbligo per gli Stati contraenti di non realizzare nuove strade di grande comunicazione per il trasporto transalpino, nonché il contenuto dell'articolo 14 del medesimo Protocollo, nella parte in cui si prevede l'introduzione di sistemi di tassazione delle esternalità negative determinate dalle infrastrutture di comunicazione.
PARERE DELLA X COMMISSIONE PERMANENTE

(Attività produttive, commercio e turismo)



          La X Commissione attività produttive, commercio e turismo,

              esaminato il disegno di legge C. 2381, recante ratifica ed esecuzione dei Protocolli di attuazione della Convenzione internazionale per la protezione delle Alpi;

              esaminati, in particolare, per quanto di competenza della Commissione, le previsioni di cui all'articolo 1, comma 1, lettere e) ed h), concernenti, rispettivamente, la ratifica del Protocollo nell'ambito dell'energia e quella del Protocollo nell'ambito del turismo;

              rilevato che il disegno di legge in esame tratta di materia rientrante nella potestà legislativa esclusiva dello Stato, in quanto concernente la politica estera e i rapporti internazionali dello Stato;

              rilevato peraltro che l'attuazione dei Protocolli potrebbe incidere, in assenza di un'attenta valutazione e delle correzioni eventualmente necessarie, sulle competenze delle regioni e degli enti locali, quali sono ad essi riconosciute dalla modifica del Titolo V della Costituzione, intervenuta successivamente rispetto alla firma dei Protocolli medesimi;

              osservato che tale rischio è particolarmente rilevante in relazione al Protocollo nell'ambito del turismo, in considerazione del riparto di competenze tra Stato e regioni in materia;

              delibera di esprimere

PARERE FAVOREVOLE

              con la seguente condizione:

              all'articolo 1, comma 1, sia soppressa la lettera h), al fine di consentire un ulteriore approfondimento della materia, nella prospettiva di favorire uno sviluppo sostenibile dell'area alpina che non penalizzi la vocazione turistica di quelle regioni."



PARERE DELLA XIII COMMISSIONE PERMANENTE

(Agricoltura)


          La XIII Commissione Agricoltura,

              esaminato il testo del disegno di legge C. 2381 Governo, recante "Ratifica protocolli alla Convenzione sulla tutela delle Alpi",

              valutato in particolare il contenuto del Protocollo sulle foreste montane, del Protocollo su pianificazione territoriale e sviluppo sostenibile e del Protocollo sull'agricoltura di montagna, nonché, per i profili di competenza della XIII Commissione, il Protocollo sulla difesa del suolo e il Protocollo sul turismo,

              esprime

PARERE FAVOREVOLE

con la seguente osservazione:

          siano adeguatamente sostenuti il sistema infrastrutturale, sia pubblico che privato, e il patrimonio storico-culturale ed architettonico delle aree agricole e forestali della montagna alpina, al fine di incentivare le attività agro-silvo-pastorali, agrituristiche, florovivaistiche e faunistiche.
PARERE DELLA XIV COMMISSIONE PERMANENTE

(Politiche dell'unione europea)


          La XIV Commissione Politiche dell'Unione europea,

              esaminato il provvedimento in oggetto;

              sottolineato che il provvedimento dà attuazione alla Convenzione sulla tutela della Alpi, che ha come obiettivo la salvaguardia dell'ecosistema naturale delle Alpi e la tutela degli interessi delle popolazioni residenti, in base ai princìpi della prevenzione, della cooperazione e della responsabilità;

              sottolineato che la tutela delle Alpi riguarda un bene che è patrimonio dell'intera Unione europea;

              rilevato che il contenuto del provvedimento in oggetto appare compatibile con la normativa comunitaria;

              esprime

PARERE FAVOREVOLE



Frontespizio Testo articoli