XIII Commissione - Resoconto di mercoledý 19 marzo 2003


Pag. 112


SEDE CONSULTIVA

Mercoledì 19 marzo 2003. - Presidenza del presidente Giacomo de GHISLAZONI CARDOLI. - Interviene il sottosegretario di Stato per le politiche agricole e forestali Gianpaolo Dozzo.

La seduta comincia alle 9.30.

Sui lavori della Commissione.

Giacomo de GHISLANZONI CARDOLI, presidente, propone un'inversione dell'ordine del giorno, nel senso di passare subito al seguito dell'esame in sede consultiva degli emendamenti riferiti alla legge comunitaria per il 2003, poi al seguito dell'esame in sede referente delle proposte di legge in materia di agriturismo, ed infine al seguito dell'esame in sede consultiva del nuovo testo delle proposte di legge recanti disciplina del settore erboristico.

La Commissione consente.

Legge comunitaria 2003.
C. 3618 Governo.
(Parere alla XIV Commissione).
(Seguito dell'esame emendamenti e conclusione - Parere favorevole con condizioni).

La Commissione prosegue l'esame, rinviato nella seduta di ieri.

Giacomo de GHISLANZONI CARDOLI, presidente, ricorda che nella seduta di ieri il relatore, onorevole Scaltritti, ha illustrato gli emendamenti presentati ed il


Pag. 113

rappresentante del Governo ha proposto una modifica all'emendamento 9.1 del relatore, sulla quale il relatore si è dichiarato favorevole.

Aldo PREDA (DS-U), con riferimento all'emendamento Riccardo Conti 1.3, rileva l'opportunità di spostare la direttiva 2002/89/CE del Consiglio dall'allegato A all'allegato B, che individua le direttive per il cui recepimento è necessario il parere delle competenti Commissioni parlamentari. Concorda, inoltre, sulla modifica dell'emendamento 9.1 del relatore suggerita dal rappresentante del Governo.

Gianluigi SCALTRITTI (FI), relatore, condivide la modifica dell'emendamento Riccardo Conti 1.3 suggerita dal deputato Preda.

Il sottosegretario Gianpaolo DOZZO concorda con il relatore.

Gianluigi SCALTRITTI (FI), relatore, formula, conclusivamente, una proposta di parere favorevole sugli emendamenti presentati, a condizione peraltro che siano apportate alcune modifiche volte, nell'emendamento Riccardo Conti 1.3, a spostare dall'allegato A all'allegato B la direttiva 2002/89/CE e, nell'emendamento 9.1 del relatore, ad aggiungere, al comma 1, lettera a), dopo la parola «nutrizione», le seguenti: «, sentito il competente dipartimento del Ministero delle politiche agricole e forestali» (vedi allegato 1).

Nessuno chiedendo di intervenire, la Commissione approva la proposta di parere del relatore.

La seduta, sospesa alle 9.40, è ripresa alle 10.15.

Disciplina del settore erboristico.
Nuovo testo C. 278 Massidda e abb.
(Parere alla XII Commissione).
(Seguito dell'esame e conclusione - Parere favorevole con condizioni ed osservazioni).

La Commissione prosegue l'esame, rinviato nella seduta di ieri.

Giacomo de GHISLANZONI CARDOLI, presidente, ricorda che nella seduta di ieri ha illustrato il provvedimento in sostituzione del relatore, onorevole Romele, e il rappresentante del Governo si è riservato di intervenire in sede di replica.
In sostituzione del relatore, formula una proposta di parere favorevole con condizioni ed osservazioni (vedi allegato 2).

Il sottosegretario Gianpaolo DOZZO, nel formulare un giudizio favorevole sulla proposta di parere del relatore, fa presente che la Commissione di merito intende attivare le procedure per il trasferimento in sede legislativa del provvedimento.

Lino RAVA (DS-U), al fine di una più approfondita valutazione della proposta di parere, chiede che la Commissione si esprima sulla stessa nella seduta di domani o in altra seduta.

Il sottosegretario Gianpaolo DOZZO sottolinea l'urgenza di giungere al più presto all'espressione del parere sul provvedimento in discussione, il cui esame presso la Commissione di merito prosegue da molto tempo. Fa presente, inoltre, di non poter al momento assicurare la sua presenza per l'esame di tale provvedimento nella giornata di domani.

Nessun altro chiedendo di intervenire, la Commissione approva la proposta di parere del relatore.

La seduta termina alle 10.25.

SEDE REFERENTE

Mercoledì 19 marzo 2003. - Presidenza del presidente Giacomo de GHISLANZONI CARDOLI. - Interviene il sottosegretario di Stato per le politiche agricole e forestali Gianpaolo Dozzo.

La seduta comincia alle 9.40.


Pag. 114

Agriturismo.
C. 817 Molinari, C. 1085 de Ghislanzoni Cardoli, C. 1198 Losurdo, C. 2596 Rossiello e C. 2635 Rocchi.
(Seguito dell'esame e rinvio).

La Commissione prosegue l'esame, rinviato, da ultimo, nella seduta del 13 marzo scorso.

Giacomo de GHISLANZONI CARDOLI, presidente relatore, ricorda che nella seduta del 13 marzo scorso la Commissione ha proceduto alla votazione degli emendamenti riferiti agli articoli 5, 6, 7 e 8.
Quanto agli emendamenti riferiti all'articolo 9 (vedi allegato 3), esprime parere favorevole sull'emendamento Preda 9.4. Quanto all'emendamento Vascon 9.1, ritiene che di esso possa essere accolta solo la prima parte, che costituisce il contenuto del suo emendamento 9.100, di cui raccomanda l'approvazione. Invita i presentatori a ritirare gli emendamenti Rava 9.6, Franci 9.7, Vascon 9.2 e 9.3. Esprime infine parere contrario sul restante emendamento Preda 9.5.

Il sottosegretario Gianpaolo DOZZO concorda con il parere espresso dal relatore.

Aldo PREDA (DS-U) ritira l'emendamento Rava 9.6, di cui è cofirmatario; con riferimento al suo emendamento 9.5, atteso che l'agricoltura italiana è caratterizzata da tipologie differenti, dichiara di non comprendere il motivo per cui i criteri di classificazione dell'offerta agrituristica debbano essere omogenei su tutto il territorio nazionale.

Giacomo de GHISLANZONI CARDOLI, presidente relatore, nel convenire con il deputato Preda sul fatto che esistono tipologie di agricoltura diversificate, osserva che l'adozione di criteri di classificazione dell'offerta agrituristica omogenei su tutto il territorio nazionale è volta ad agevolare la fruizione della stessa da parte di soggetti stranieri e risponde pertanto all'obiettivo di una efficace identificazione dell'offerta agrituristica.

La Commissione respinge l'emendamento Preda 9.5.

Claudio FRANCI (Misto-Com.it) ritira il suo emendamento 9.7, in considerazione della presentazione dell'emendamento 9.100 del relatore.

La Commissione approva l'emendamento 9.100 del relatore.

Giacomo de GHISLANZONI CARDOLI, presidente, constata l'assenza del deputato Vascon, presentatore degli emendamenti 9.1 e 9.2: si intende che vi abbia rinunziato.

La Commissione approva l'emendamento Preda 9.4. Conseguentemente, non viene posto in votazione l'emendamento Vascon 9.3.

Giacomo de GHISLANZONI CARDOLI, presidente relatore, esprime parere favorevole sugli emendamenti Scaltritti 10.4 e 10.3, quest'ultimo a condizione che sia riformulato nel senso di mantenere le parole «di ruralità» aggiungendo, dopo di esse, le parole «di cui all'articolo 2, comma 2», nonché sugli identici emendamenti Misuraca 10.5 e Rossiello 10.9. Invita i presentatori a ritirare gli emendamenti Franci 10.8, Marcora 10.2 e 10.1; esprime parere contrario sui restanti emendamenti riferiti all'articolo 10.

Il sottosegretario Gianpaolo DOZZO concorda con il parere espresso dal relatore.

Claudio FRANCI (Misto-Com.it), con riferimento al suo emendamento 10.6, interamente soppressivo dell'articolo 10, rileva che il periodo di tre anni previsto dall'attuale formulazione appare troppo limitato, segnalando il rischio di possibili speculazioni. Invita pertanto la Commissione a riflettere attentamente sia sull'emendamento in esame sia sugli altri,


Pag. 115

presentati dall'opposizione, volti a prevedere un periodo temporale più ampio.

Giacomo de GHISLANZONI CARDOLI, presidente relatore, ritiene che la formulazione proposta con l'emendamento Scaltritti 10.4, che sopprime il termine triennale previsto, realizzi una più adeguata tutela delle vere aziende agricole ed eviti il rischio di possibili speculazioni.

Aldo PREDA (DS-U) evidenzia il problema delle aziende agricole che usufruiscono di contributi pubblici, sottolineando come una circolare ministeriale preveda la restituzione allo Stato del contributo ricevuto in caso di cambio di destinazione dell'azienda prima che siano trascorsi dieci anni, riducibili di un terzo.

Giacomo de GHISLANZONI CARDOLI, presidente relatore, osserva che la restituzione del contributo è in genere regolata dalle leggi che disciplinano l'erogazione dei finanziamenti e dai relativi atti di applicazione.

La Commissione, con distinte votazioni, respinge gli emendamenti Franci 10.6 e Borrelli 10.7 ed approva l'emendamento Scaltritti 10.4. Conseguentemente, non vengono posti in votazione gli emendamenti Franci 10.8, Marcora 10.2 e 10.1.

Gianluigi SCALTRITTI (FI) accetta la riformulazione del suo emendamento 10.3 proposta dal relatore.

La Commissione, con distinte votazioni, approva l'emendamento Scaltritti 10.3 (seconda versione) e gli identici emendamenti Misuraca 10.5 e Rossiello 10.9.

Giacomo de GHISLANZONI CARDOLI, presidente relatore, esprime parere favorevole sugli emendamenti Misuraca 11.1 e Rava 11.6; invita i presentatori a ritirare gli emendamenti Misuraca 11.2 e 11.3; esprime parere contrario sui restanti emendamenti riferiti all'articolo 11.

Il sottosegretario Gianpaolo DOZZO concorda con il parere espresso dal relatore.

La Commissione, con distinte votazioni, respinge l'emendamento Rossiello 11.4 ed approva l'emendamento Misuraca 11.1.

Filippo MISURACA (FI) ritira il suo emendamento 11.2.

La Commissione, con distinte votazioni, approva l'emendamento Rava 11.6 e respinge l'emendamento Rossiello 11.5.

Filippo MISURACA (FI) ritira il suo emendamento 11.3.

Giacomo de GHISLANZONI CARDOLI, presidente relatore, raccomanda l'approvazione del suo emendamento 12.100, che riformula il contenuto dell'emendamento Masini 2.16, ed invita il deputato Vascon a ritirare i suoi emendamenti 12.1 e 12.2. Quanto all'emendamento Masini 12.3, rileva che la disciplina di un aspetto specifico quale la promozione del turismo del vino, ove non accompagnata ad analoghe iniziative riguardanti altri settori, potrebbe rendere meno equilibrato il provvedimento.

Filippo MISURACA (FI) rileva l'opportunità di un approfondimento in ordine all'emendamento Masini 12.3.

Giacomo de GHISLANZONI CARDOLI, presidente relatore, propone l'accantonamento dell'emendamento Masini 12.3.

La Commissione concorda.

Giacomo de GHISLANZONI CARDOLI, presidente relatore, con riferimento all'articolo aggiuntivo Rava 12.01, evidenzia il rischio che l'applicazione delle norme recate dal provvedimento in esame alle attività di pesca-turismo apra il varco ad una possibile estensione delle stesse anche alle aziende che praticano turismo venatorio.


Pag. 116

Giuseppe ROSSIELLO (DS-U) fornisce assicurazioni sul punto evidenziato dal relatore.

Giacomo de GHISLANZONI CARDOLI, presidente relatore, alla luce delle assicurazioni fornite dal deputato Rossiello, esprime parere favorevole sull'articolo aggiuntivo Rava 12.01. Esprime infine parere contrario sui restanti emendamenti riferiti all'articolo 12.

Il sottosegretario Gianpaolo DOZZO concorda con il parere espresso dal relatore.

Aldo PREDA (DS-U) fa proprio, in assenza del presentatore, l'emendamento Vascon 12.1.

La Commissione respinge l'emendamento Vascon 12.1, fatto proprio dal deputato Preda.

Giuseppe ROSSIELLO (DS-U) raccomanda l'approvazione dell'emendamento Borrelli 12.7, di cui è cofirmatario, che propone una formulazione più snella e corretta del comma 1 dell'articolo 12.

La Commissione respinge l'emendamento Borrelli 12.7.

Giacomo de GHISLANZONI CARDOLI, presidente, constata l'assenza del deputato Vascon, presentatore dell'emendamento 12.2: si intende che vi abbia rinunziato.

La Commissione, con distinte votazioni, respinge gli emendamenti Rava 12.4 e Rossiello 12.5, approva l'emendamento 12.100 del relatore e respinge l'emendamento Rava 12.6.

Claudio FRANCI (Misto-Com.it), con riferimento all'articolo aggiuntivo Rava 12.01, di cui è cofirmatario, sottolinea l'importanza di tale proposta emendativa, che mira a stimolare l'avvio di una riqualificazione delle aziende del settore della pesca.

Filippo MISURACA (FI) sottoscrive, a nome del gruppo di Forza Italia, l'articolo aggiuntivo Rava 12.01.

Il sottosegretario Gianpaolo DOZZO, intervenendo per un chiarimento, chiede se l'articolo aggiuntivo in esame si applichi, come sarebbe opportuno, anche alla pesca fluviale.

Giuseppe ROSSIELLO (DS-U) fornisce i chiarimenti richiesti, precisando che non vi sono ragioni per cui non si debba applicare anche alla pesca fluviale.

La Commissione approva l'articolo aggiuntivo Rava 12.01.

Giacomo de GHISLANZONI CARDOLI, presidente relatore, invita il deputato Vascon a ritirare i suoi emendamenti 13.1 e 13.2, ed esprime parere contrario sull'articolo aggiuntivo Franci 13.01.

Il sottosegretario Gianpaolo DOZZO concorda con il parere espresso dal relatore.

Giacomo de GHISLANZONI CARDOLI, presidente, constata l'assenza del deputato Vascon, presentatore degli emendamenti 13.1 e 13.2: si intende che vi abbia rinunziato.

La Commissione respinge l'articolo aggiuntivo Franci 13.01.

Giacomo de GHISLANZONI CARDOLI, presidente relatore, prima di esprimere il parere sugli emendamenti ed articoli aggiuntivi riferiti all'articolo 14, osserva che la soppressione dei commi 2 e 3 di tale articolo, proposta con gli emendamenti Preda 14.1 e 14.2, obbligherebbe le regioni ad uniformare subito le proprie normative in materia di agriturismo ai principi fondamentali contenuti nella legge in esame. Ritiene pertanto preferibile mantenere l'attuale formulazione, che consente alle regioni di procedere a tale adeguamento entro sei mesi dalla data di entrata in vigore del provvedimento in esame.


Pag. 117

Aldo PREDA (DS-U) rileva che i suoi emendamenti 14.1 e 14.2 sono coerenti con l'impostazione data dal suo gruppo alla disciplina della materia in esame.

Giacomo de GHISLANZONI CARDOLI, presidente relatore, esprime parere contrario sugli emendamenti Preda 14.1 e 14.2, parere favorevole sull'articolo aggiuntivo Kessler 14.02 ed invita i presentatori a ritirare l'articolo aggiuntivo Detomas 14.01.

Il sottosegretario Gianpaolo DOZZO concorda con il parere espresso dal relatore.

La Commissione, con distinte votazioni, respinge gli emendamenti Preda 14.1 e 14.2.

Giacomo de GHISLANZONI CARDOLI, presidente, constata l'assenza dei presentatori dell'articolo aggiuntivo Detomas 14.01: si intende che vi abbiano rinunziato.

La Commissione approva l'articolo aggiuntivo Kessler 14.02.

Giacomo de GHISLANZONI CARDOLI, presidente, rinvia il seguito dell'esame ad altra seduta.

La seduta termina alle 10.15.

UFFICIO DI PRESIDENZA INTEGRATO DAI RAPPRESENTANTI DEI GRUPPI

L'ufficio di presidenza si è riunito dalle 10.25 alle 10.35.